thumbnail Ciao,

Il tecnico della Selezione azzurra ha parlato in vista delle gare di qualificazione a Brazil 2014: "Il nostro problema è cercare di coniugare il gioco, punti e qualificazione".

Un Europeo da applausi, poi le polemiche. Cesare Prandelli deve far nuovamente innamorare il pubblico italico alla Nazionale azzurra, troppo deludente nelle uscite post torneo continentale. Fra una settimana, di fatto, il ct diramerà le convocazioni per le gare contro Armenia e Danimarca

"Il nostro problema è cercare di coniugare il gioco, punti e qualificazione, ma soprattutto rinnovare anche la squadra perchè, quello che ha fatto la Spagna dopo aver vinto il campionato del mondo, è stato rinnovare del 50% per poi vincere i campionati europei" le parole dell'ex Fiorentina a margine della corsa benefica 'Corri la vita'.

Si dovrà confermare quando di buono fatto vedere all'Euro: "Il nostro obiettivo è quello, sappiamo che non è facile però lo dobbiamo fare perchè la Nazionale ha bisogno in parte di essere rinnovata. Non ci saranno nelle prossime convocazioni nomi nuovi perchè ne abbiamo già proposti parecchi".

In Serie A non si ferma la corsa della Juventus, da cui Prando continua a pescare in gran quantità: "Stanno facendo quello che ha fatto l'anno scorso, sta dando continuità e quindi non c'è nessun tipo di sorpresa. La Roma? Le partite vanno analizzate dai tecnici, non dagli osservatori esterni".

Pochi commenti sulla sua ex squadra toscana, guidata alla grandissima da mister Vincenzo Montella: "Non dico niente per scaramanzia visto che le cose stanno andando bene, rinnovo il mio in bocca a lupo di buon lavoro al tecnico viola".

Sullo stesso argomento