thumbnail Ciao,

Il selezionatore della 'Roja' paga a caro prezzo un acceso diverbio con Buitrago durante la vittoria nel match di qualificazione ai Mondiali 2014 contro il Venezuela.

Costa caro al ct del Cile Claudio Borghi il diverbio con un arbitro. L'allenatore è stato squalificato per cinque giornate dalla Fifa a seguito del 'faccia a faccia' con Josè Buitrago durante il match di qualificazione ai Mondiali 2014 in Venezuela disputato lo scorso 10 giugno.

Nel corso della gara, Borghi ha dato vita a un vivace scambio di opinioni con il fischietto colombiano che lo aveva allontanato anzitempo dal rettangolo verde. Per la cronaca, la 'Roja' i era imposta con il punteggio di 2-0 ma ora dovrà fare a meno del proprio timoniere per i prossimi impegni.

La decisione della Fifa non è stata accolta nel migliore dei modi dalla federazione cilena, che ha già fatto sapere di voler presentare ricorso contro la lunga squalifica comminata al proprio allenatore. Sanchez e compagni occupano la quinta posizione nel gruppo sudamericano a due lunghezze dalla capolista Argentina.

Sullo stesso argomento