thumbnail Ciao,

Ancora in goal il fenomenale attaccante colombiano, autore della seconda rete nel 3-1 contro il Cile: "Un premio per la maturità raggiunta dalla squadra".

L'Argentina di Messi? L'Uruguay di Cavani? No, ultimamente le prestazioni più convincenti nel raggrupamento sudamericano di qualificazioni ai Mondiali 2014 le offre la Colombia di ct Pekerman. Tanti goal, bel gioco e spettacolo. Anche grazie a Radamel Falcao.

Il bomber dell'Atletico Madrid, considerato oramai il centravanti più forte del globo, ha gonfiato ancora una volta le reti avversarie nel 3-1 contro il Cile. Ha segnato il secondo goal, dando alla sua Nazionale il secondo posto nel girone, appena un punto dietro l'Argentina.

"Il successo è stato un premio per la maturità che abbiamo raggiunto a livello di squadra. Abbiamo sconfitto una rappresentativa di buon livello e continueremo a lavorare con serietà e determinazione" le parole del classe 1986 al termine del match.

Una Colombia che ha in Falcao il suo pezzo forte, mentre lo scheletro è composto da tanti giocatori militanti in Italia: in molti prenderanno sicuramente parte ai Mondiali come Zapata, Guarin, Cuadrado, Zuniga e Muriel. In rampa di lancio anche Pabon e Ibarbo.

Sullo stesso argomento