thumbnail Ciao,

Diamanti e Osvaldo concordano nell'attribuire alla mancanza di varchi la causa delle difficoltà di Modena. Peluso, invece, è solo euforia: "Partita che ricorderò per sempre".

Il 2-0 a Malta potrà non entusiasmare i puristi, ma intanto i primi 3 punti del cammino verso il Brasile sono in saccoccia. E poi, la serata di Modena ha regalato momenti emozionanti: come la prima rete di Federico Peluso con la maglia dell'Italia, quella che ha chiuso il match sul definitivo 2-0.

"Questa partita me la ricorderò per tutta la vita - afferma il difensore dell'Atalanta - Sono felice. All'inizio ero emozionato, poi i compagni mi hanno messo a mio agio. Ora le decisioni spettano al ct: tornerà Criscito, ma io continuerò a lavorare per farmi trovare pronto".

Chi non è andato in goal, invece, è Pablo Daniel Osvaldo, doppiettista in Bulgaria e a segno due volte anche in campionato. "Ma sono contento lo stesso per risultato e prestazione - dice il romanista - Abbiamo fatto una buona partita, purtroppo rispetto alla Bulgaria c'erano molti meno spazi per poter giocare".

Sulla questione della mancanza di spazi concorda Alessandro Diamanti. "Era difficile trovare varchi nella loro difesa - si lamenta il bolognese a 'Sky Sport'- Ma nel secondo tempo col tridente siamo andati meglio. La mia sostituzione nell'intervallo? Il mister deve fare le sue scelte".

Sullo stesso argomento