thumbnail Ciao,

Il ct azzurro è intenzionato a presentare la difesa a 3, modulo utilizzato ormai da moltissimi club. Ballottaggio Destro-Insigne in avanti, De Rossi dovrebbe rientrare con Malta.

Mancano tre giorni a Bulgaria-Italia, primo atto delle qualificazioni mondiali, ma Cesare Prandelli sembra avere già le idee chiarissime sulla formazione da presentare a Sofia. La novità più importante, a livello tattico, riguarda la difesa, che sarà schierata a tre, esattamente come la Juventus campione d'Italia.

Per il ct non è una novità assoluta. Già nelle prime due gare degli Europei optò per questo modulo. Contro i bulgari, l'intruso, per così dire, dovrebbe essere il granata Ogbonna, che andrà ad affiancare Bonucci e Barzagli.

A centrocampo, in attesa del recupero di De Rossi - che rientrerà martedì prossimo contro Malta, al suo posto ecco Nocerino - la sorpresa è il probabile utilizzo di Giaccherini (che nella Juve fa la riserva) sulla fascia sinistra. "Lo vorrei sempre nella mia squadra, può coprire 3-4 ruoli e sa cambiare ritmo a una partita", ha detto ieri Prandelli a proposito dell'ex Cesena.

In avanti sembra quasi scontata la promozione dal 1' del romanista Osvaldo, autore di due bellissimi goal nelle prime due giornate di campionato. Al suo fianco potrebbe esserci il compagno di club Destro oppure il napoletano Insigne, che spera in una chance.

L'attaccante di Frattamaggiore sogna di ripercorrere le gesta del suo idolo Del Piero, che proprio a Sofia, 18 anni fa, segnò con la Juve il suo primo goal europeo.

Ma ecco la probabile formazione anti-Bulgaria: Buffon; Bonucci, Barzagli, Ogbonna; Maggio, Marchisio, Pirlo, Nocerino, Giaccherini; Osvaldo, Destro (Insigne).

Sullo stesso argomento