thumbnail Ciao,

Nigeriano naturalizzato svizzero, l'attaccante classe 1989 è l'uomo nuovo del nostro campionato: a Siena si godono la 'favola' dell'ex Lorient che ha punito i nerazzurri.

INNOCENT EMEGHARA | La Scheda
Club Siena
Ruolo Attaccante
Data di nascita
27 maggio 1989
Altezza/Peso 170 cm/68 kg
Nazionalità Nigeria (Svizzera)
A chi assomiglia Vincenzo Montella

Il mercato di gennaio ha portato in dote al nostro campionato anche un nuovo talento, quello di Innocent Emeghara. Nigeriano di Lagos, ma naturalizzato svizzero, l'attaccante classe 1989 è la carta che il Siena può giocarsi nella difficile rincorsa alla salvezza. Ne sa qualcosa l'Inter, punita dal neo acquisto dei toscani al 'Franchi' in un pomeriggio simile a quel Bari-Inter che lanciò nel grande palcoscenico della Serie A un'altra celebre meteora nigeriana, Hugo Enyinnaya.

Prima punta atipica visto i suoi 170 centimetri d'altezza, il bomber 'tascabile' ama aggredire gli spazi in profondità e creare scompiglio tra le maglie delle difese avversarie. Caratteristiche sfruttate fin qui a dovere da Iachini, che contro i nerazzurri lo ha piazzato unico terminale offensivo con Rosina e Sestu alle spalle.



Emeghara cresce calcisticamente nello Zurigo, dove a suon di goal si fa notare dal club elvetico del Winterhtur che lo acquista e gli concede la vetrina della Seconda Divisione nazionale. Diciassette segnature in 27 partite attirano le mire del Grasshoppers, abile ad assicurarselo dopo appena una stagione in B.

Anche qui rimane un solo anno, giusto in tempo per mettersi in evidenza e guadagnarsi il campionato francese: il Lorient, infatti, lo acquista nell'estate del 2011 per 2,5 milioni di euro ma la giovane punta non riesce a incidere più di tanto. Eppure, l'esordio in Ligue 1 aveva fatto ben presagire, visto che Emeghara entra contro il Sochaux e va subito in goal.

Lo score con la maglia dei transalpini parla di 30 presenze e appena 5 reti, ma tanto basta per far decidere il Siena di scommettere su di lui: prestito con diritto di riscatto intorno ai 3 milioni da poter esercitare a giugno. Esordio nel secondo tempo della gara con l'Udinese, chance da titolare contro l'Inter e 'griffe' nel tabellino marcatori oltre a un rigore procurato che ha portato all'espulsione di Chivu.

L'attaccante vanta anche un ottimo bottino nella Nazionale svizzera, con 5 goal in 6 presenze nell'Under 21 e 7 apparizioni nella selezione maggiore (con cui ha esordito in un match di qualificazione a Euro 2012 contro l'Inghilterra). La 'favola' di Emeghara è appena iniziata, Siena spera nel lieto fine.

Sullo stesso argomento