thumbnail Ciao,

Scopriamo insieme il giovane difensore della Juventus che ha rubato la scena nel corso del Trofeo Tim: ecco perchè Madama ha deciso di puntare su di lui...

NOME: Alberto Masi
RUOLO: Difensore centrale
NATO A: Genova
ALTEZZA: 188 cm
DATA DI NASCITA: 2 agosto 1992
PESO: 80 kg
NAZIONALITA': Italiana
CLUB: Juventus

In quella che è stata una serata che non ha regalato grandissimi spunti tecnici, una prestazione ha risaltato incredibile agli occhi dei tifosi della Juventus e non solo durante il Trofeo Tim: quella di Andrea Masi. Il giovane difensore bianconero ha mostrato una maturità sbalorditiva abbinata a grande disciplina e solidità al centro della difesa della sua nuova squadra.

Il giovane difensore, è stato schierato contro Inter e Milan appena una quindicina di giorno dopo il suo arrivo dalla Pro Vercelli, ma ha messo in luce una tale naturalezza che sembrava giocasse già da tempo ai livelli più alti, oscurando il nuovo collega Lucio e meritandosi grandissimi complimenti per quelle che sono le sue potenzialità e le sue abilità da parte di tutti.

Sky lo ha nominato il miglior giocatore del Trofeo Tim e per il ragazzo non sono mancati i grandi paragoni degli esperti che l'hanno accostato ad Alessandro Nesta.

"E' nato a Genoa ed è cresciuto nel settore giovanile della Sampdoria", spiega corrispondente di Goal.com Italia per la Juventus, Romeo Agresti.

"E' un giocatore di grande personalità, infatti è questa la sua caratteristica principale. Era il capitano della formazione Allievi della Sampdoria ed ha esordito in Serie D alla Levagnese quando aveva appena 17 anni, giocando 20 partite nonostante la giovane età. Poi è arrivato alla Pro Vercelli dove è diventato uno dei perni della formazione guidata da Maurizio Braghin".

Il suo trasferimento in prestito per un anno alla Lavagnese nel 2009, gli ha dato la possibilità di compiere il primi passi in una squadra di livello semi professionale, la stagione successiva è tornato alla Sampdoria dove ha disputato un campionato con la formazione Primavera.



Nel 2011 però, il club blucerchiato ha deciso di cedere Masi alla Pro Vercelli con la formula della comproprietà. Dopo aver aiutato la squadra di Braghin a guadagnarsi la promozione in Serie B, con 24 presenze in campionato, la Pro Vercelli ha deciso di acquistare anche l'altra metà del cartellino dalla Samp.

I due club non hanno trovato un accordo e così si è andato alle buste dove i piemontesi l'hanno spuntata offrendo 345mila euro a fronte dei 30mila offerti dai blucerchiati.

Questo movimento ha permesso poi alla Pro Vercelli di cedere la metà del cartellino di Masi alla Juventus poco dopo. Il suo futuro immediato potrebbe essere nella Primavera della Juventus ma secondo Romeo Agresti il ragazzo ha il talento per impressionare.

"Ha una fisicità eccellente ed è molto rapido - spiega - E' abile nel gioco aereo, ha un senso della posizione superbo ed è bravo con tutti e due i piedi".

"Il paragone più appropriato è certamente quello con Alessandro Nesta. Questo perchè gioca sempre con la testa alta, i suoi movimenti sono sempre intelligenti e non butta mai via la palla. Parla inoltre molto bene e si trova a suo agio quando c'è da costruire gioco dalle retrovie".

Si tratta di un paragone certamente pesante ma Masi ha fatto tutti i passi giusti nella sua giovane carriera e, la sua prestazione nel Trofeo Tim ha fatto si che i tifosi bianconeri osserveranno molto da vicino i suoi progressi nel corso della prossima stagione.

Sullo stesso argomento