thumbnail Ciao,

Vi presentiamo il giovanissimo attaccante del Cruzeiro, che Marotta sta monitorando da tempo ed è ormai vicinissimo a portare a Torino.


NOME: Leonardo Bonatini Lohner Maia
RUOLO: Attaccante
NATO A: Belo Horizonte
ALTEZZA: 185 cm
DATA DI NASCITA: 28 marzo 1994
PESO: 80 kg
NAZIONALITA': Brasile
CLUB: Cruzeiro

Leonardo Bonatini Lonher Maia, meglio conosciuto come Léo Bonatini è una punta centrale di 185 centimetri, è stato tra i migliori giocatori del Brasile under 17, semifinalista nel mondiale di categoria del 2011. Il promettente ragazzo ha giocato quattro partite della competizione, realizzando due gol, entrambi di testa. Prodotto del vivaio del Cruzeiro, è un destro naturale molto bravo nel gestire la palla e far salire la squadra, ma soprattutto nel fare gol, specialmente di testa. Lèo è una delle stelle emergenti del Brasile, ha già rappresentato il suo paese 12 volte nella categoria U17 mettendo a segno 5 gol. Un attaccante prolifico come dimostrano non solo le sue reti con l'Under 17, ma anche il titolo di capocannoniere della Copa do Brasil Sub15 con 6 reti.

L'allenatore del Cruzeiro Paulo Ricardo, che non ha ancora convocato il promettente Leo in prima squadra, si è sempre espresso positivamente sulle doti tecniche e fisiche del giocatore, apprezzandone il fiuto per il gol, ma considerandolo ancora non pronto per esordire tra i professioniti, sottolineando che il ragazzo necessita di migliorare sotto diversi aspetti, come quello tattico, e lo potrà fare solo completando l'intera trafila dei settori giovanili, sia del club che della nazionale.
 
BOMBER MODERNO - Leo Bonatini è un centravanti moderno, forte fisicamente, lo dicono i suoi 185cm x 80kg, ma dotato di una buona tecnica di base e una discreta progressione, svaria sull'intero fronte di attacco, proponendosi non solo come terminale realizzativo ma anche in veste di assistman. E' dotato di un innato fiuto per il gol e ha nel colpo di testa la sua arma migliore. Possiede, inoltre, un discreto tiro con il destro, il suo piede naturale, anche se in prossimità della rete, ove prevale il suo istinto da bomber, e non è raro vederlo usare anche il mancino per finalizzare.

JUVE IN POLE - Il cartellino del calciatore, come spesso succede in Brasile, è suddiviso in partecipazioni. Il club Cruzeiro ne possiede il 35%, avendo ceduto recentemente un 15% alla società Raposa, per coprire un debito in essere con il Banco BMG, mentre il restante 50% appartiene alla famiglia del calciatore, nella persona del padre Eduardo Maia suo tutore.
 
Recentemente il Cruzeiro desideroso di prendere la punta Roque Santa Cruz dal Manchester City era disposto ad offrire il talentuoso Bonatini come contropartita nella transazione per il paraguayano, ma prima che si potesse arrivare ad un accordo con il Manchester City, è arrivato l'inserimento della Vecchia Signora, forte della trattativa portata avanti con il padre del ragazzo, socio di maggioranza del cartellino.

La Juventus infatti monitora da tempo e con grande attenzione le sue prestazioni, ripetuti sono stati, nel tempo, i contatti con l'entourage del calciatore. Il vicepresidente del Cruzeiro Marcio Rodrigues è stato anche in Italia per provare a chiudere l’affare, e monetizzare, ma è più probabile che il padre Eduardo Maia eserciti la sua potestà, trasferendosi in Italia per motivi di lavoro non connessi con il club, lo permettono le norme Fifa, in tal caso il club avrà diritto solamente ad un risarcimento di 2,6 milioni di R$ (real brasiliani), circa un 1 milione di euro, come stabilito dal suo contratto in scadenza nel Marzo 2013. Intanto Bonatini è stato messo fuori rosa dal Cruzeiro e si allena a parte, sognando sempre l’Italia e la Juve.

Sullo stesso argomento