thumbnail Ciao,

Tutto sul giovanissimo centravanti danese prelevato da Corvino nell'ultimo giorno di mercato della finestra invernale. A 18 anni ha già giocato in Champions League...


NOME: Kenneth Zohore
RUOLO: Attaccante
NATO A: Copenaghen
ALTEZZA: 188 cm
DATA DI NASCITA: 31 gennaio 1994
PESO: 92 kg
NAZIONALITA': Danimarca
CLUB: Fiorentina

La Scandinavia è tornata negli ultimi anni ad essere terra di conquista per le squadre italiane a caccia di affari, possibilmente low-cost. La Premier League resta il canale privilegiato per i calciatori che si affermano nelle terre del Nord, ma basti pensare ad Albin Ekdal, Simon Kjaer o Frederik Sorensen per capire come il mercato dell’Europa settentrionale sia una fonte importante per i club nostrani, soprattutto quando il bilancio non permette di avventurarsi in scommesse brasiliane o argentine, magari più affascinanti ma sicuramente più costose. Anche la Fiorentina ha deciso di attingere dalla Danimarca per uno dei suoi colpi invernali: i viola hanno investito su Kenneth Zohore, colosso diciottenne del Copenaghen

ZIO DIDIER - Nato nella capitale danese ma da una famiglia di origini ivoriane, questo centravanti classe 1994 può vantare nel suo biglietto da visita una parentela molto significativa. Suo padre è infatti il cugino del fuoriclasse del Chelsea Didier Drogba, che rappresenta inevitabilmente uno dei modelli di Kenneth.

Le caratteristiche del ragazzo si discostano da quelle del campione ivoriano, avvicinandosi più a due attaccanti a quali John Carew, termine di paragone spesso utilizzato in Scandinavia, e il primo Adriano. Zohore è infatti una prima punta dal fisico imponente (sfiora il metro e novanta d’altezza) dotato di un ottimo piede sinistro. Insuperabile nel gioco aereo, difficile da anticipare o da buttare a terra per via della sua mole, Kenneth è veloce in progressione, abile nello stretto e dispone di un calcio estremamente potente e preciso. A soli 18 anni ha ancora ampi margini di miglioramento e molto su cui lavorare anche dal punto di vista tecnico. Deve trovare soprattutto maggiore lucidità sotto porta.

SCARTATO DALL'INTER - Il suo nome non è certamente nuovo per gli osservatori delle squadre europee. Basti pensare che nel 2008 era stato in prova all’Inter (su richiesta di Beppe Baresi) e al Chelsea, che hanno continuato a monitorare la crescita di questo ragazzo cresciuto nello Skjold e passato al Copenaghen nel 2006.

ASSAGGIO DI CHAMPIONS - Col il club della capitale ha debuttato in prima squadra il 7 Marzo 2010, disputando gli ultimi 17 minuti del match contro l’AGF Aarhus, diventando a 16 anni e 35 giorni il più giovane esordiente della Superliga danese. La prima rete è arrivata invece nell’Ottobre del 2010, con un pregevole destro a giro (lui che è un mancino puro) contro il Lyngby. Nello stesso mese per Kenneth è arrivata anche la soddisfazione di esordire in Champions League: un debutto da sogno, al Camp Nou contro i marziani del Barcellona, che gli ha permesso di diventare il terzo giocatore più giovane della storia a giocare nella massima competizione continentale per club. Dopo aver segnato a raffica con la maglia dell’Under 17 danese è stato precettato nell’Under 19, ma sono in tanti ad ipotizzare per lui una chiamata nell’Under 21 a stretto giro di posta.

SCOMMESSA VIOLA
- Dopo 23 presenze con la maglia dei 'Leoni', Kenneth nel giorno del suo diciottesimo compleanno ha lasciato ufficialmente la Danimarca per approdare in Italia, alla Fiorentina. L'ennesima scommessa di Corvino, che come ammesso dal direttore sportivo del Copenaghen Carsten Jensen ha garantito al club danese "una buona somma" per il trasferimento dell'attaccante, il cui contratto sarebbe scaduto a dicembre 2012, a Firenze. Il debutto con la maglia viola è stato molto incoraggiante: Zohore ha guidato l'attacco della Fiorentina alla prima gara del Torneo di Viareggio, vinta dalla squadra allenata da Semplici 6-1 anche grazie ad un'ottima prestazione del centravanti danese.

Segui Simone Gambino su

Sullo stesso argomento