thumbnail Ciao,

L'ex assistente dell'attuale tecnico della Juventus, interrogato oggi dinanzi alla Procura federale, ha ribadito l'assoluta estraneità del mister, che verrà ascoltato l'11 marzo.

"Sì, è andato tutto nella norma, abbiamo confermato quanto detto a Bari". Parla Cristian Stellini, ex calciatore biancorosso ed ex assistente di Antonio Conte. Il riferimento è all'interrogatorio andato in scena oggi dinanzi alla Procura della Figc, che gli ha nuovamente chiesto spiegazioni in merito a due presunte combine finite al centro del filone Bari-bis dell'inchiesta Scommessopoli.

Esattamente, si tratta di Bari-Treviso 0-1 dell'11 maggio 2008 e Salernitana-Bari 3-2 del 23 maggio 2009: all'epoca dei fatti, com'è noto, Conte sedeva sulla panchina biancorossa. Dall'audizione, secondo Stellini, non è trapelato "nulla di nuovo. Ho risposto anche a delle domande su Conte e ho detto quanto già detto a Bari".

"Abbiamo ribadito l'assoluta estraneità di Conte, perchè è la realtà - ha aggiunto il suo legale, Raffaele Della Valle - Abbiamo esposto i fatti come sono accaduti, fatti che vedono Conte escluso nel modo più assoluto".

Stando al calendario delle audizioni, diramato ieri, l'attuale tecnico della Juventus verrà ascoltato dagli inquirenti federali il prossimo 11 marzo.

Sullo stesso argomento