thumbnail Ciao,

Il presidente del Coni non commenta la sentenza della Disciplinare su Scommessopoli e glissa: "Non posso entrare nel merito, ma è solo il primo tempo di un processo".

Il presidente del Coni, Gianni Petrucci, ha invitato tutti ad usare massima prudenza nel commentare la sentenza emessa in mattinata dalla Disciplinare. Sentenza che ha condannato il Napoli al -2 in classifica, fermando per sei mesi i calciatori azzurri Grava e Cannavaro a seguito della tentata combine del match contro la Sampdoria, giocatosi nel maggio del 2010.

"Non posso entrare nel merito della sentenza sul Napoli, e' solo il primo tempo del processo e noi, come la Federcalcio, rispettiamo l'autonomia della giustizia sportiva. Ci sono altri gradi di giudizio, per cui io sto al mio posto".- ha sottolineato Petrucci.

Quindi il presidente del Coni si è soffermato anche sulla questione riguardante il discusso concetto di responsabilità oggettiva: "E'un discorso che facciamo da tempo, sembra di scoprire l'acqua calda. Rispetto le opinioni e capisco i sentimenti di tutti, ma l'istituto sara' aggiornato solo al termine dei processi in corso".

Sullo stesso argomento