thumbnail Ciao,

Non ha portato i frutti sperati l'interrogatorio al serbo effettuati dalla magistratura. Novità nei prossimi giorni quando a Cremona arriverà uno dei componenti della 'Cupola'.

E' durato otto ore il colloquio tra Almir Gegic, interrogato come persona a conoscenza dei fatti, ed il pm Roberto Di Martino. L'interrogatorio, però, non è andato come sperato visto l'atteggiamento 'reticente' dal serbo.

"Su Lazio-Genoa non vi posso dire nulla - ha esordito Gegic come riporta 'Gazzetta dello Sport' -: magari Ilievsky ha incontrato Mauri a Formello insieme con Zamperini e non escludo che la partita sia stata alterata, ma io non lo so. Perché non mi ha avvisato dell'affare concluso? Mica aveva l'obbligo di farlo".

Sul piatto della bilancia ci sono più di 40 partite così suddivise dallo stesso interrogato: quelle che "non so nulla"; quelle che "sono state gestite da Ilievsky"; quelle che "ho tentato di alterarle senza riuscirci" e quelle che "ho combinato con successo".

Le ultime due voci riguardano dei match di Serie B, comprese quelle del Siena col coinvolgimento di più giocatori (tra le quali non figura alcun contatto con Antonio Conte). Più interessante l'aspetto delle schede criptate: Gegic ha ammesso di averle consegnate a diversi giocatori, compreso Bertani che avrebbe poi ricontattato il serbo diverse volte su quel numero.

L'ex del Novara ha sempre negato qualunque contatto con Gegic, ma ora dopo le accuse di Gervasoni, Carobbio e Micolucci si ritrova pure quelle dello «'Zingaro'.

Sull'atteggiamento del serbo si è espresso il suo avvocato difensore, Roberto Brunelli: "Per ora non presenterò istanza di scarcerazione. Mancano le condizioni. E dubito ci siano altri interrogatori. Vedremo che cosa accadrà nelle prossime settimane".

"Di alcuni ha detto di non saper niente, su altri ha ammesso contatti, negando però accordi, su altri ancora ha confermato un coinvolgimento, ma ha distinto tra quelli in cui il "tarocco" è andato a buon fine e quelli invece terminati con una beffa".

Per quanto riguarda Mister X, invece, non si è ancora riusciti ad identificarlo anche se Gegic ha ribadito alcune dichiarazioni: "E' stato Bellavista a presentarmelo. Lo 'specialista dell'over' (amico di dirigenti, calciatori e allenatori) svelava la partita solo mezz'ora prima dell'inizio per evitare il calo delle quote e permettere vincite milionarie sul live con puntate effettuate sui circuiti esteri (asiatici in prevalenza) fuori da ogni controllo".

Nei prossimi giorni sono possibili novità in arrivo da Singapore (lo sbarco a Cremona di uno dei componenti della «cupola»). Successivamente Di Martino ascolterà nuovamente Gervasoni.

Sullo stesso argomento