thumbnail Ciao,

Secondo Fedele, alla fine verrà dimostrata l'estraneità ai fatti dei suoi assistiti: "Affrontiamo questa cosa con la consapevolezza di essere assolti".

Nove mesi di squalifica sia per Paolo Cannavaro che per Gianluca Grava. Sono queste le richieste formulate lunedì dal Procuratore Federale, Stefano Palazzi, in merito ai fatti relativi a Sampdoria-Napoli del 16 maggio del 2010.

I due difensori del Napoli, sarebbero colpevoli di omessa denuncia, una cosa che il loro agente, Gaetano Fedele, ha decisamente escluso ai microfoni di Radio Sportiva: "Tutti sanno che Paolo e Gianluca sono molto legati alla maglia del Napoli e proprio per questo motivo non si riesce a capire perche Gianello li abbia tirati in ballo".

Fedele spera che tutto si risolva in brevissimo tempo: "Rispetto ad altre situazioni di questo tipo è stata richiesta una sanzione più dura. Noi abbiamo sempre avuto fiducia nella giustizia sportiva, speriamo che questa settimana passi in fretta e che i arrivi subito alla verità. Avremmo fatto ricorso anche se fossero stati richiesti solamente 9 secondi di squalifica".

Secondo Fedele, alla fine verrà dimostrata l'estraneità ai fatti dei suoi assistiti: "Dispiace esser stati tirati in ballo ma affrontiamo questa cosa con la consapevolezza di esser assolti. La posizione di Gianello è poco veritiera".

Sullo stesso argomento