thumbnail Ciao,

Le nuove testimonianze rese dagli 'zingari' hanno convinto il Pm a chiedere la proroga per valutare al meglio la posizione dei trentatrè indagati.

Scommessopoli non è ancora finita. La Procura di Cremona ha infatti ufficialmente chiesto di poter prorogare le indagini per altri sei mesi, in modo da poter valutare al meglio la posizione dei trentatrè indagati, alla luce delle nuove rivelazioni fatte dagli 'zingari' Gegic e Ilievski.

Tra coloro che restan sospesi ci sono anche il tecnico della Juventus, Antonio Conte, e il difensore bianconero Leonardo Bonucci. Nel registro degli indagati compaiono tra gli altri i nomi del terzino dello Zenit, Domenico Criscito e del presidente del Siena, Mezzaroma.

Quella del Pm Di Martino sembra in realtà una mossa automatica, dato il profilarsi di novità rivelanti per l'inchiesta e che potrebberro arricchire il novero delle persone coinvolte, o comunque chiarire ancor meglio il quadro probatorio.

Desta piuttosto curiosità l'attuale posizione di Bonucci che, nonostate Cremona avesse trasmesso la sua posizione a Bari per competenza territoriale, resta nel registro degli indagati della Procura lombarda. Il bianconero, a differenza dell’altro azzurro Criscito, in estate peraltro non ricevette l’avviso di garanzia, ed è stato già del tutto prosciolto dalla Procura Federale per i fatti che gli vengono ancora contestati dalla magistratura ordinaria.

Sullo stesso argomento