thumbnail Ciao,

Il suo legale, Davide Gatti, ha così commentato tale decisione: "Fontana è stracontento, questa cosa gli consente di tornare a fare fin da subito il suo lavoro".

Quando il 18 giugno scorso venne squalificato in primo grado per tre anni e sei mesi, furono in molti a pensare che la carriera di Alberto Maria Fontana fosse arrivata ad un capolinea. A distanza di qualche mese però, la sua situazione si è completamente ribaltata e per lui l'incubo è finito.

Il portiere del Novara infatti, si è visto oggi annullare la squalifica dal Tribunale Nazionale di Arbitrato per lo Sport. Il Tnas infatti, ha accolto il ricorso inoltrato da Fontana relativo alla pesante sanzione inflittagli dalla Corte di Giustizia federale, per la presunta combine di un Chievo-Navara 3-0 di Coppa Italia del 2010.

Il suo legale, Davide Gatti, ha così commentato tale decisione: "Fontana è stracontento, questa cosa gli consente di tornare a fare fin da subito il suo lavoro. Abbiamo dovuto aspettare il terzo grado ma sapevamo che non aveva fatto nulla, questo era l'unico risultato possibile. Sono stati cinque mesi molto intensi, Alberto merita questa assoluzione perchè è una persona speciale".

Fontana, in questi mesi, si era sempre professato innocente ed estraneo alla vicenda.

Sullo stesso argomento