thumbnail Ciao,

Sculli non è l'unico elemento che verrà ascoltato in merito alla possibile combine della gara che si disputò nel maggio del 2011. Oggi tocca anche a Mauri e Milanetto.

E' una giornata importante, l'ennesima, quella che si sta vivendo oggi sul fronte Scommessopoli. Il procuratore Palazzi infatti, interrogherà oggi alcuni giocatori di Lazio-Genoa 4-2, una delle partite da tempo sotto la lente di ingrandimento degli inquirenti.

Il primo ad esser interrogato oggi, è stato Giuseppe Sculli che, accompagnato dall'avvocato Rodella, è stato chiamato a chiarire quelli che erano i suoi rapporti con il massaggiatore Papola e con lo spogliatoio biancoceleste. L'attaccante, ha lasciato la Procura federale dopo circa mezz'ora e, all'uscita dagli uffici di via Po, si è limitato a dire "Non abbiamo detto nulla, è un nostro diritto".

Sculli, che è indagato anche dalla Procura della Repubblica di Cremona, non è l'unico elemento che verrà ascoltato in merito alla possibile combine della gara che si disputò nel maggio del 2011.

Lo stesso Massimo Papola verrà infatti interrogato, così come verranno ascoltati Stefano Mauri ed Omar Milanetto. I due giocatori erano stati indicati dal pentito Gervasoni come i due referenti più importnati per la combine di Lazio-Genoa.

Sullo stesso argomento