thumbnail Ciao,

Il coordinatore delle Nazionali giovanili parla della bufera sul nostro calcio e sui possibili nuovi scenari anticipati da Manganelli dice: "Spero non ci siano altre sorprese".

Dello scandalo Scommesse che ha investito il calcio italiano, Arrigo Sacchi non si mostra affatto stupito. L'ex ct della Nazionale, attuale coordinatore delle selezioni giovanili azzurre, commenta in modo laconico la bufera che ha 'macchiato' l'immagine del pallone di casa nostra.

"Viviamo in un Paese dove non ci dobbiamo meravigliare veramente più di nulla", ha dichiarato. L'attenzione, poi, si è spostata su eventuali nuovi scenari paventati dal capo della Polizia italiana Antonio Manganelli: "Spero non ci siano altre sorprese negative".

Sacchi tiene però a precisare che non bisogna fare di tutta l'erba un fascio: "Non dobbiamo fare del qualunquismo e dire che sono tutti disonesti. Non e' cosi', perche' in questo mondo ci sono tante persone serie che lavorano con impegno e passione", ha concluso l'ex allenatore.

Sullo stesso argomento