thumbnail Ciao,

Oggi il pm di Genova Mazzeo ha disposto l'archiviazione nei suoi confronti, in merito alla presunta combine del derby del maggio 2011, ma per il terzino l'amarezza resta enorme...

Una buona notizia che, in fondo, tanto buona non è. Nell'animo di Mimmo Criscito, in questo momento, sembra prevalere l'amarezza. Oggi il pm di Genova Mazzeo ha disposto l'archiviazione nei suoi confronti, riguardo al famigerato Genoa-Sampdoria del maggio 2011, ma lo scoramento per aver saltato gli Europei praticamente per nulla si fa sentire con forza.

"Giustizia è fatta, ma la rabbia per aver saltato l'Europeo resta - ha spiegato il terzino, attualmente allo Zenit, ai microfoni di Sky - Ho sempre detto che non ho fatto nulla".

Scendere in campo, in tutti questi mesi, non sarà stato facile per lui: "E' chiaro che non potevo essere sereno, il primo impatto non è stato semplice, con quello che è successo a Coverciano". Un chiaro riferimento all'irruzione della polizia nella sede del ritiro azzurro prima dell'inizio della rassegna continentale.

"Col passare dei giorni, però - ha aggiunto - sarebbe cambiato tutto, quando vado in campo non penso ad altro che alla partita".

Oltre a Criscito, è stata disposta l'archiviazione anche nei confronti dei suoi ex compagni in maglia rossoblù Palacio, Milanetto e Dainelli, tutti indagati per ipotesi di frode sportiva nell'ambito dell'inchiesta sul derby genovese, su cui gravava il sospetto di combine.

Sullo stesso argomento