thumbnail Ciao,

Presso la sede dell'associazione Damiano Tommasi ha avuto un colloquio con una delegazione di coloro i quali sono stati 'puniti': "Come Assocalciatori seguiamo la problematica".

L'Aic e i calciatori squalificati nell'ambito dell'inchiesta sul Calcioscommesse, in mattinata hanno avuto un confronto nel quale i 'puniti' dalle decisioni della giustizia sportiva hanno esposto le loro lamentele in merito a quanto avvenuto. L'incontro, si è svolto presso la sede romana dell'associazione.

All'appuntamento hanno preso parte il presidente Damiano Tommasi e una delegazione composta da Emanuele Pesoli, Roberto Vitiello, Mavillo Gheller, Davide Drascek, Stefano Guberti e Alberto Fontana, solo alcuni dei giocatori fermati in seguito alle sentenze emesse.

"Senza entrare nel merito delle situazioni - ha affermato Tommasi all'Ansa - i nostri associati hanno manifestato l'esigenza di un maggiore contraddittorio per lo sviluppo delle loro difese. Come Assocalciatori stiamo valutando con attenzione questa problematica per eventuali future rivisitazioni della normativa federale".

Sullo stesso argomento