thumbnail Ciao,

Sono intervenuti ai microfoni di Sportitalia due dei soggetti coinvolti nell'ambito dell'inchiesta Scommessopoli che hanno subito delle pesanti pene.

Non finisce di far parlare di sè lo scandalo Scommessopoli. Al canale Sportitalia sono infatti intervenuti per fornire la loro versione dei fatti alcuni dei personaggi coinvolti. Il primo a parlare è stato il difensore del Siena Claudio Terzi, condannato a 3 anni e sei mesi di squalifica.

"La mia condanna è assurda, sono stato punito per delle dichiarazioni di Carobbio che successivamente sono state invece smentite da Stellini; in primo grado questa seconda parte è stata omessa, in secondo grado è stata presa in considerazione ma nonostante questo la squalifica mi è stata confermata. Mi stanno rovinando una carriera solo per essere passato a salutare dei miei compagni durante Albinoleffe-Siena. Il mister Conte non ci ha mai detto di pareggiare le partite, anzi ci caricava sempre dicendo che bisognava vincere sempre, anche quando fossimo stati già promossi in A".

Successivamente è intervenuto anche Guberti: "Non avevo alcun tipo di interesse a truccare quel Bari-Samp, ho fornito anche delle allegazioni a mio favore. Masiello ha fornito diverse versioni dei fatti, anche per quanto riguarda un mio eventuale coinvolgimento nella vicenda. Non capisco perchè in alcuni casi Masiello è stato ritenuto credibile, come nel mio, mentre in altri noi. Non ho mai pensato al patteggiamento semplicemente perchè sono totalmente innocente. Non capisco il motivo della squalifica di tre anni".

Sullo stesso argomento