thumbnail Ciao,

Il vice del tecnico bianconero si difende dopo la squalifica inflittagli: "Sono una persona perbene e mi sono comportato sempre educatamente".

Nonostante la Corte di Giustizia Federale ha parzialmente accolto il ricorso presentato da Angelo Alessio, vice di Antonio Conte prima al Siena e ora alla Juventus, riducendo da 8 a 6 i mesi di squalifica, il 'secondo' bianconero fatica a metabolizzare quanto avvenuto.

"Io sono qua ma non ho ancora capito perchè - ha affermato Alessio nel corso della conferenza stampa di Conte andata in scena nel pomeriggio a Vinovo - Sono stato condannato senza neanche che la Procura mi convocasse. Sono stato giudicato senza neanche essere ascoltato".

Il 'vice' dell'allenatore di 'Madama' era stato squalificato per 8 mesi dalla Disciplinare, in relazione alle gare Novara-Siena del 1 maggio 2011 e Albinoleffe-Siena del 29 maggio 2011: "Io mi reputo una persona per bene e mi sono sempre comportato educatamente", ha voluto sottolineare.

Sullo stesso argomento