thumbnail Ciao,

L'allenatore della Juventus ha deciso di presenziare al dibattimento della Giustizia Federale in programma domani pomeriggio a Roma: "Il suo è un ulteriore segno di rispetto".

Antonio Conte ha deciso di esserci. Domani pomeriggio, il tecnico della Juventus presenzierà al processo della Giustizia Federale, nell'ambito dell'inchiesta su Scommessopoli, in programma alle 14 a Roma. "La sua presenza in aula è un ulteriore segno di rispetto per far vedere quanto tenga a questa vicenda. Vuole respirare il processo e stare vicino a chi lo difende", ha detto il legale De Rensis.

Come riporta il 'Corriere dello Sport', la difesa dell'allenatore bianconero (De Rensis sarà affiancato dall'avvocato Giulia Bongiorno) punta far cadere le accuse: "Domani cercheremo di evidenziare le nostre ragioni - ha annunciato il legale - Contrasteremo le motivazioni delle sentenze della Disciplinare. Rinforzeremo inoltre la nostra linea in appello, i motivi di acredine di Carobbio verso Conte avranno ulteriori elementi. Puntiamo al proscioglimento".

Se l'ipotesi di vedersi tolta in 'toto' la squalifica sembra di difficile realizzazione, anche una riduzione da 10 a 6 mesi sarebbe un risultato notevole. "Poi andremo al Tnas. E i conti si faranno alla fine", ha proseguito De Rensis. In questo caso, l'intento sarebbe quello di giungere a 3-4 mesi di stop.

Nel frattempo, come assicura il suo legale, Conte "è determinato e sereno, ha una forza incredibile. Riesce a concentrarsi sia sul campo che su questa triste vicenda. Aveva digerito malissimo il patteggiamento, ora è pronto a presentarsi al processo per far valere le sue ragioni". Nella nuova tesi difensiva sarà portato all'attenzione un documento che evidenzia ancor di più il rancore di Carobbio nei confronti del tecnico.

Intanto, la Procura di Cremona prosegue le indagini e in particolare sul Siena, mentre spunta un’inchiesta di riciclaggio nei confronti di un calciatore italiano che giocava in Svizzera e si approfondiranno alcune affermazioni 'colorite' di Erodiani che fece anche il nome di Claudio Lotito.

Sullo stesso argomento