thumbnail Ciao,

Ganci, Santoruvo, Bonanni, Colombo, Galasso e Pianu si sono avvalsi della facoltà di non rispondere in merito alla presunta combine di Bari-Treviso del maggio 2008.

Sono stati sei i calciatori che si sono presentati quest'oggi presso il comando provinciale dei carabinieri in merito al sedondo filone d'inchiesta su Scommessopoli. Massimo Ganci, Vincenzo Santoruvo, Massimo Bonanni, Corrado Colombo, William Pianu e Gianluca Galasso, si sono avvalsi della facoltà di non rispondere.

I giocatori, tutti ex del Bari, iscritti nel registro degli indagati dopo le nuove deposizioni di Andrea Masiello e Vittorio Micolucci, sono accusati di frode sportiva in merito alla presunta combine del match Bari-Treviso, finito 0-1 e risalente al maggio del 2008.

Tutti e sei i citati, hanno fatto 'scena muta' avvalendosi della facoltà di non rispondere alle domande degli inquirenti relativamente alla partita finita sotto la lente della Procura Federale a seguito delle rivelazioni degli altri due ex difensori della compagine pugliese.

Sullo stesso argomento