thumbnail Ciao,

Il presidente dell'ex Serie C ci ha tenuto a rivendicare una cosa: "Abbiamo dimostrato che da noi non c'è un giocatore implicato". In mattinata l'interrogatorio dei 3 ex baresi.

Giornata di interrogatori per tre ex calciatori del Bari, Alessandro Parisi, Marco Esposito e Stefano Guberti, giunti in mattinata nella sede del Comando Provinciale dei Carabinieri del capoluogo pugliese. I tre, accusati di concorso in frode sportiva, in merito alla presunta combine del match Salernitana-Bari (3-2) del 23 maggio 2009, hanno preferito avvalersi della facoltà di non rispondere.

Parisi, Esposito e Guberti, accompagnati dall'avvocato Piero Nacci Manara, non hanno, dunque, chiarito alcunchè, a proposito di uno dei tanti episodi poco chiari che stanno animando le cronache di 'Scommessopoli'. Un fenomeno vasto, ramificato, che coinvolge un gran numero di club e tesserati.

"All'inizio sembrava che tutto venisse fuori dalla Lega Pro", è la polemica annotazione del presidente Mario Macalli, a margine della presentazione dei calendari di Prima e Seconda divisione, tenutasi a Firenze in Palazzo Vecchio.

Il numero 1 dell'ex Serie C, al contrario, segnala un aspetto: "Abbiamo dimostrato che da noi non c'è un giocatore implicato, questa non è una consolazione ma una constatazione".

Sullo stesso argomento