thumbnail Ciao,

L'ex centrocampista del Bari e il procuratore Figc Palazzi trovano un compromesso: l'accusa è di un illecito sportivo e due omesse denunce. Manca ok Disciplinare.

Tredici mesi di squalifica e una multa da 50 mila euro: è il risultato del patteggiamento tra l’ex centrocampista del Bari, ora al Chievo, Simone Bentivoglio e la Procura federale nell’ambito dell’ultimo processo sportivo sul calcioscommesse. La Commissione disciplinare valuterà se accogliere la richiesta.

Il calciatore è stato incolpato dal procuratore capo della Figc, Stefano Palazzi, di un illecito sportivo e due omesse denunce per gare risalienti alla stagione 2010-2011. Per il capo d’imputazione più grave si tratta di Palermo-Bari; le altre due accuse riguardano le sfide Bari-Sampdoria e Bari-Lecce.

L’ennesimo processo sportivo sullo scandalo Scommessopoli è in corso a Roma negli edifici del Foro Italico. A breve la Disciplinare esaminerà la richiesta di compromesso di Bentivoglio così come quelle degli altri tesserati coinvolti nel procedimento. Sul banco degli imputati anche il centrocampista della Juventus Simone Pepe e il compagno di squadra Leonardo Bonucci.

Sullo stesso argomento