thumbnail Ciao,

La Disciplinare ha accolto tutte le proposte di patteggiamento del pm Palazzi. Ulteriore ammenda (80mila euro) per il Siena, 2 anni per A. Masiello e Parisi, 6 mesi per Stellini.

La Sampdoria partirà nel prossimo campionato da -1, il Bari (in B) da -5: questi gli esiti più succosi della terza giornata del processo 'Scommessopoli', la prima del filone barese. In sostanza, sono stati accolti tutti i patteggiamenti; una strada che stamattina - in apertura - non è stata percorsa dagli juventini Bonucci e Pepe (scelta a sorpresa, soprattutto per il secondo) e dall'Udinese.

Il presidente della Commissione Disciplinare, Sergio Artico, ha giudicato congrue tutte le proposte di patteggiamento del pm federale Stefano Palazzi. Di seguito, l'elenco complessivo:

- Sampdoria: 1 punto di penalizzazione e 30mila euro di ammenda;
- Bari: 5 punti di penalizzazione e 80mila euro di ammenda;
- Siena: 80mila euro di ammenda (in continuazione ai -5 punti e 20mila euro già pattuiti al primo processo);
- Bortolo Mutti: 4 mesi;
- Guido Angelozzi: 4 mesi;
- Filippo Carobbio: 2 mesi (in continuazione con gli altri provvedimenti nei processi precedenti);
- Carlo Gervasoni: 1 mese (in continuazione con gli altri provvedimenti nei processi precedenti);
- Andrea Masiello: 2 anni e 2 mesi e 30mila euro di ammenda;
- Alessandro Parisi: 2 anni e 10mila euro di ammenda;
- Marco Rossi: 1 anno e 8 mesi e 20mila euro di ammenda;
-
Marco Esposito: 3 mesi e 10 giorni;
-
Cristian Stellini: 6 mesi (in continuazione ai 2 anni già pattuiti al primo processo).

La Disciplinare ha accolto anche le istanze d'intervento al processo presentate da quattro club, ovvero Cesena, Gubbio, Nocerina e Vicenza, giudicate da Artico come parti terze "con potenziali diritti indiretti per ragioni di classifica". Esaurita la fase preliminare, potrà ora avere luogo il dibattimento.

Poco dopo mezzogiorno, intanto, è arrivato al comando provinciale dei Carabinieri di Bari il difensore dell'Inter Andrea Ranocchia, che è stato interrogato in qualità di indagato. Presente anche il portiere Jean Francois Gillet, ex compagno di squadra a Bari del giocatore nerazzurro, iscritto anche lui al registro degli indagati.

Sullo stesso argomento