thumbnail Ciao,

Il centrocampista romano è uno dei protagonisti, in negativo, dello scandalo calcioscommesse: su di lui pende una squalifica di cinque anni e mezzo

E’ tempo di ritiri pre-campionato, ma questa volta Cristiano Doni non ci sarà. L’ex centrocampista dell’Atalanta, condannato nello scandalo calcioscommesse ancora in corso, inizia un nuovo capitolo della sua vita. Ha aperto un locale a Palma di Maiorca, dove ha giocato tra il 2005 e il 2006. E' il 'Corriere della sera' a darne notizia.

Il calciatore romano l’ha combinata grossa: è uno dei protagonisti, in negativo, dell’inchiesta che sta sconvolgendo il nostro calcio . Se ne parla poco in questi giorni, il grande Europeo della Nazionale ha fatto dimenticare per qualche giorno il tanfo, ma la bomba Scommessopoli può riesplodere da un momento all’altro.

Doni è stato già giudicato dalla giustizia sportiva: tre anni e sei mesi lo scorso anno, altri due di stop nel patteggiamento ottenuto per il secondo filone dell’indagine, lo scorso maggio. La sua carriera in ogni caso è finita e ora ne inizia un’altra. Come ristoratore, in Spagna.

Sullo stesso argomento