thumbnail Ciao,

Secondo i report dei Monopoli di Stato,riguardo al giro di scommesse in Italia,i dati registrati nella tabaccheria di Parma sono in linea con quelli nazionali. Smentita la Procura

Tanto rumore per nulla. Hanno dell'incredibile le indiscrezioni provenienti dai report dei Monopoli di Stato riguardo alle percentuali di scommesse vincenti in Italia. Indiscrezioni che rivelerebbero come i dati relativi alla tabaccheria di Parma, quella al centro dell'informativa della Gdf sulla movimentazione di 1,5 milioni di euro da parte del portiere della Juventus, Gianluigi Buffon, verso il titolare della stessa, tale Alfieri, sarebbero totalmente in linea con la media registrata su tutto il territorio nazionale. Nulla di anomalo insomma, sembrerebbe dunque venire a cadere l'intero impianto investigativo della Procura di Cremona al riguardo.

Come riportato da Agipronews infatti, secondo quanto emerge dai dati dei Monopoli, nella tabaccheria incriminata, durante il 2010, anno al vaglio degli inquirenti, sono state effettuate scommesse per un valore complessivo di sette milioni di euro, con una percentuale di vincita del 77%, giudicata sospetta dai magistrati, ma in realtà ben inferiore rispetto a quelle riscontrate presso migliaia di punti scommesse in tutta Italia. Il payout medio del 2010 è stato infatti dell'81%.

In linea con il dato complessivo anche quello dei ticket risultati vincenti, contenenti le scommesse singole e multiple, pari al 7% del totale, contro la media nazionale del  5%. Insomma, secondo i Monopoli, ed i dati oggettivi forniti da essi, a Parma non ci sarebbe alcun flusso anomalo di scommesse, anzi, tutto sarebbe perfettamente in regola. E dunque? A cosa è stata dovuto questo baillame mediatico intorno a Buffon e al suo amico tabaccaio? Ai magistrati l'ardua sentenza...

Sullo stesso argomento