thumbnail Ciao,

Grassani: "E' stata eliminata ogni ombra sul rapporto con il bosniaco, sia su serate a Milano e a Modena con Mauri e altri giocatori alla fine del mese di maggio".

E' stata dimostrata la sua totale estraneità. Mattia Grassani, avvocato di Omar Milanetto, non ha dubbi su quanto avvenuto nell'interrogatorio del suo assistito alla presenza del pm Stefano Di Martino e del gip Guido Salvini.

"E' stato un confronto aperto, Omar ha preso posizione, non si è avvalso della facoltà di non rispondere, ha risposto a tutte le domande del Gip e del Pm" ha affermato  il legale dell'ex centrocampista genoano ai microfoni di 'Sky Sport 24'. 

Di Martino ha evidenziato di aver intenzione di volerlo sentire nuovamente, ma per Grassani già da oggi "è stata eliminata ogni ombra sul rapporto con il bosniaco, sia su serate a Milano e a Modena con Mauri e altri giocatori alla fine del mese di maggio".

"Nell'ordinanza non c'è nessun testimone, nessun movimento bancario, nessun riferimento a lui e al fatto che ha intascato dei soldi. Dimostrata la totale estraneità".

Sullo stesso argomento