thumbnail Ciao,

Il legale della società partenopea è convinto che la squadra, per il solo fatto del coinvolgimento dell'ex-Giannello, non rischi la partecipazione all'Europa League.

Nonostante il coivolgimento dell'ex-portiere Giannello nell'inchiesta sul calcioscommesse portata avanti dalla Procura di Napoli la società partenopea non rischia, a meno che non saranno coinvolti direttamente nelle combine dei suoi dirigenti, l'esclusione dalle coppe europee nella prossima stagione.

Ad affermarlo, ai microfoni di Radio Kiss Kiss, è l'avvocato Mattia Grassani, esperto di diritto sportivo e legale della società del presidente De Laurentiis.

"E' vero che la Procura della Repubblica, terminate le indagini, ha emesso un avviso di garanzia nei confronti di Giannello. Adesso spetterà alla procura federale della Figc fare le indagini ed emettere una sentenza sportiva".

Grassani ha poi continuato: "Il Napoli rischia certamente qualcosina visto che Giannello all'epoca dei fatti era un suo tesserato, ma mi sembra eccessivo affermare che rischia l'esclusione dalle coppe europee".

In questo caso sarà fondamentale l'interpretazione: "Quello dell'Uefa è un potere discrezionale, che verrebbe presumibilmente utilizzato in maniera ferrea solamente nel caso in cui ci fosse una responsabilità diretta dei dirigenti nelle partite truccate".

Sullo stesso argomento