thumbnail Ciao,

"La sua iscrizione sul registro degli indagati è un atto dovuto", ha spiegato Danilo Buongiorno, legale di Christian Vieri.

Da ieri circola anche il nome di Christian Vieri fra quelli dei personaggi eccellenti iscritti nel registro degli indagati della Procura di Cremona nell'ambito dell'inchiesta sul calcioscommesse.

L'ex attaccante azzurro rigetta, però, con fermezza ogni addebito. Il suo legale, Danilo Buongiorno, questa mattina si è recato presso la Procura cremonese per depositare la sua nomina a difensore. "La sua iscrizione sul registro degli indagati - ha spiegato l'avvocato Buongiorno ai cronisti che l'attendevano all'uscita dalla Procura - è un atto dovuto". Il legale confida comunque che Vieri "sarà scagionato in tempi brevi".

Il nome di Vieri è venuto fuori in una telefonata, il cui contenuto è stato depositato nell'ordinanza del Gip Salvini, intercorsa lunedì 21 marzo 2011 fra Antonio Bellavista e Ivan Tisci, due degli inquisiti finiti in manette durante le varie fasi dell'inchiesta.

Sullo stesso argomento