thumbnail Ciao,

Il difensore è nel mirino della Procura di Cremona come Criscito e Sculli. Stamattina il blitz della polizia: arrestati Mauri e Milanetto. Lazio-Genoa del 2010 la gara sospetta

Kaladze nega ogni colpa. Tirato in ballo dalla Procura di Cremona nell’ambito dell’inchiesta ‘Last Bet’, l’ex difensore del Genoa, attraverso i propri legali, ha smentito ogni coinvolgimento nello scandalo calcioscommesse. Stamattina, il blitz ordinato dai magistrati cremonesi ha portato all’arresto di diversi giocatori di primo piano.

Stefano Mauri della Lazio, l’ex Genoa Omar Milanetto e l’ex Novara Cristian Bertani sono stati arrestati all’alba. Loro, come altri finiti in manette questa mattina, sono accusati di aver partecipato alla combine di alcune partite del campionato 2010-2011. Indagati anche il rossoblù Beppe Sculli, l’ex genoano e difensore della Nazionale Mimmo Criscito, Kaladze appunto e l’ex tecnico del Siena Antonio Conte, ora alla Juventus.

Kaladze non ci sta. Gli avvocati del georgiano, svincolatosi dal Genoa a fine campionato e ritiratosi dall'attività agonistica, danno la versione del proprio assistito: “Non ha nulla da temere – dicono all’Ansa Eduardo Mariani e Marco Mariano - è totalmente estraneo a questa vicenda. Kaladze ora è in Georgia e ha già dato la propria disponibilità ai magistrati per chiarire la sua posizione”.

I calciatori del Genoa sono accusati di aver alterato il risultato della gara Lazio-Genoa, in combutta con Mauri e Sculli, all’epoca dei fatti in maglia biancoceleste.

Sullo stesso argomento