thumbnail Ciao,

"Ricordo la determinazione maniacale del gruppo dell'anno scorso, tecnici inclusi, nel raggiungere sempre e in ogni partita la vittoria", ha detto il patron del Siena.

Il Siena invischiato nell'affaire Scommessopoli? Secondo quanto emerge dai verbali dell'interrogatorio della Procura Federale all'ex centrocampista del club toscano Filippo Carobbio, anche Antonio Conte, ai tempi dei fatti allenatore del Siena, sarebbe stato a conoscenza i combine in occasione dei match del club toscano contro il Novara e l'Albinoleffe nella scorsa stagione. Accuse rigettate al mittente con forza dal presidente del Siena, Massimo Mezzaroma.

"Dal verbale di interrogatorio di Carobbio - si legge in un comunicato diramato dal patron del club toscano - non sembrano emergere presunte responsabilità dell'Ac Siena in merito ai fatti contestati, che comunque saremo contenti di valutare nelle sedi opportune, ristabilendo la verità su quanto accaduto e sugli eventuali colpevoli".

"Entrando nel merito e avendo conosciuto approfonditamente i soggetti citati nel verbale - si legge ancora - ritengo lo scenario dipinto completamente inverosimile, anche dopo il doveroso confronto con i diretti interessati che parlano di ipotesi completamente false".

"Ricordo peraltro - conclude Mezzaroma - la determinazione maniacale del gruppo dell'anno scorso, tecnici inclusi, nel raggiungere sempre e in ogni partita la vittoria, anche e non solo allo scopo di maturare il consistente premio che la società aveva messo a disposizione dei giocatori in caso di conquista del primo posto in campionato. Continuiamo a riporre la massima fiducia nella magistratura sportiva e nel lavoro che sta svolgendo".

Sullo stesso argomento