thumbnail Ciao,

Il ciclone Calcioscommesse coinvolge tutta la serie cadetta ma ad Empoli l'aria non è pesante: nonostante l'inchiesta sul match contro il Grossetto, il Presidente ostenta serenità!

Un vero e proprio tsunami si sta abbattendo sulla serie B. Infatti tutti i club del campionato cadetto sono stati deferiti dal procuratore federale Stefano Palazzi che ha inviato a ciascuno degli 'avvisi di garanzia' per violazioni del codice sportivo.

Tra queste società compare anche il nome dell'Empoli, accusata di combine nella gara casalinga contro il Grossetto. E proprio su questo argomento ha voluto fare chiarezza, attraverso i microfoni di 'Radio Sportiva', il presidente del club toscano Fabrizio Corsi: "Per quanto ci riguarda penso che così si farà pulizia. Verrà fatto uno sconvolgimento nella classifica. L´accusa a nostro carico ci infastidisce, ma è molto leggera nei nostri confronti. Era una partita inutile, né a noi né al Grosseto interessava il risultato della gara. Questo ci pone in una situazione di tranquillità. Noi non crediamo di correre nessun rischio: non ci sono giocatori dell´Empoli interessati dai deferimenti, la società non ne ha tratto vantaggio, quindi siamo sereni. E´ una scocciatura, anche se è un atto dovuto".

Il patron empolese appoggia totalmente l'operato della giustizia che apporterà diversi cambiamenti: "Probabilmente questo ´tsunami´ porterà a una ventata di pulizia. Le classifiche vanno riscritte ora, e se c´è chi deve pagare è giusto che lo faccia subito".

Sullo stesso argomento