thumbnail Ciao,

Il dirigente del Siena Giorgio Perinetti è sceso in campo per difendere la società toscana dalle ultime accuse (in particolare da parte dell'ex-piacentino Gervasoni).

Giorgio Perinetti passa al contrattacco. Tocca al responsabile dell'area tecnica difendere la reputazione del Siena, tirato in ballo più volte a proposito dello scandalo 'Scommessopoli'. "Ogni giorno ne leggiamo una nuova, spesso si tratta di cose inesatte e falsità assolute", le parole del dirigente bianconero.

A farlo arrabbiare moltissimo, c'è soprattutto una cosa: "Stiamo assistendo allo 'spettacolo' di colpevoli riconosciuti di attività illecite che si propongono come portatori di verità assolute. Ci vuole molta cautela da parte di tutti, non solo per la situazione del Siena ma per tutto il sistema calcio".

A suo avviso, il criterio della responsabilità oggettiva è sicuramente "da rivedere. Certi soggetti infedeli sfuggono chiaramente al controllo delle società di appartenenza".

Negli ultimi tempi era stato l'ex-difensore del Piacenza Carlo Gervasoni a lanciare strali contro il club toscano, ed in particolare contro il presidente Mezzaroma, accusato di aver pagato due calciatori del Modena per la partita Modena-Siena del febbraio 2011.

Sullo stesso argomento