thumbnail Ciao,

Secondo un'informativa della polizia Dainelli e Milanetto si sarebbero incontrati con gli 'Zingari' dopo il match dell'Olimpico. Nel mirino anche Mauri, Corvia, Ferrario e altri.

Si allarga a macchia d'olio lo scandalo Scommessopoli. Stando a quanto riporta la 'Gazzetta dello Sport', scorrendo le carte dell'informativa della polizia utilizzata dalla procura per opporsi al ricorso avanzato al Riesame da parte dei legali di Zamperini, emergerebbero nuovi scenari inquietanti che confermerebbero le combine di Lazio-Genoa e Lecce-Lazio.

Secondo il documento spunterebbero indizi molto gravi riguardanti due ex giocatori rossoblù, Dainelli e Milanetto, i quali avrebbero incontrato uno degli 'Zingari, il latitante Ilievski, in un hotel di Milano il giorno dopo il match dell'Olimpico.

Per gli inquirenti, il quadro è chiaro: l'incontro sarebbe servito per consegnare ai due calciatori i soldi della combine. Ilveski, insieme a Zamperini, alla vigilia di Lazio-Genoa stando ai tabulati telefonici si sarebbe aggirato nella zona di Formello e nell'albergo che ospitava i liguri per poi dirigersi a Milano il giorno dopo la partita dove si sarebbe visto con Dainelli e Milanetto.

Epilogo simile, secondo la Procura di Cremona, si sarebbe registrato per Lecce-Lazio. Zamperini si sarebbe recato in Salento per tre giorni, avrebbe incontrato il capitano biancoceleste Mauri e poi si sarebbe spostato nell'hotel dove pranzava la squadra pugliese. Qui, sarebbero arrivati anche Ilievski e altri due slavi. Zamperini, avrebbe ammesso al pm di aver proposto la combine a Ferrario che però avrebbe rifiutato senza però denunciare i fatti.

Ma il risultato, secondo gli inquirenti, sarebbe stato alterato ugualmente. Nell'informativa, si capisce che presto i fatti saranno contestati in un interrogatorio a Dainelli, Milanetto, Mauri, Corvia, Ferrario e altri tesserati del Lecce.


Sullo stesso argomento