thumbnail Ciao,

Il commissario tecnico ha annunciato che il 27 febbraio Simone Farina si unirà al gruppo azzurro: questa la ricompensa per il difensore che ha saputo dire 'no' alla combine.

Il calcio, a volte, racconta anche qualche bella storia. Persino all'interno di vicende che di questo gioco fanno emergere soltanto gli aspetti negativi. E' la storia di Simone Farina, 29enne difensore del Gubbio il quale, dopo aver rifiutato di prendere parte alla combine, è diventato un esempio per gli amanti del calcio.

Questo ragazzo, che sicuramente non guadagna milioni di euro e la cui carriera tra qualche anno si concluderà, ha deciso comunque di non scendere a compromessi ed anzi di denunciare chi aveva tentato di 'comprarlo'.

Adesso, Farina, avrà la sua ricompensa. Cesare Prandelli ha infatti deciso di accontentare chi, tra un social network e l'altro, aveva lanciato l'idea di vedere il difensore con la maglia della Nazionale. "Gli dirò di unirsi a noi a Coverciano - ha detto il commissario tecnico della Nazionale - Sarà un modo per ringraziarlo".

Il 'premio' per Farina arriverà il 27 febbraio, quando gli Azzurri si raduneranno a Converciano per poi partire verso Genova dove due giorni dopo sfideranno gli Stati Uniti in amichevole. Quella di Farina non sarà una convocazione 'ufficiale', ma il giocatore avrà comunque la possiblità di allenarsi con la Nazionale e per lui sarà davvero uina grande emozione.

La maglia azzurra, Farina, l'aveva già indossata nel lontano 1998 quando, dalle giovanili della Roma, venne convocato dalla rappresentativa Under 15. La sua carriera, però, non è mai decollata e adesso fatica a trovare posto in Serie B, al Gubbio. Ma nel calcio degli stipendi a 6 zeri, della celebrità e dei lustrini, c'è però chi è riuscito a farsi notare per la propria onestà.

Sullo stesso argomento