thumbnail Ciao,

La Guardia di Finanza ha arrestato questa mattina 4 persone nell'ambito dell'inchiesta della procura di Cremona sul Calcioscommesse. Fra gli indagati anche Gattuso e Brocchi.

Nuovo scossone al calcio italiano sul fronte Calcioscommesse. Nell'ambito dell'inchiesta della Procura di Cremona la Guardia di Finanza ha effettuato questa mattina quattro arresti, fra cui i due soggetti che venivano indicati come mister X, e sono in corso perquisizioni in tutta la penisola. Fra gli indagati nomi di spicco del calcio italiano come Rino Gattuso e Cristian Brocchi.

I NOMI - Sono quattro le ordinanze di custodia cautelare in carcere firmate dal Gip del capoluogo lombardo, Guido Salvini. Agli arresti sono così finiti Cosimo Rinci, Fabio Quadri, Salvatore Spadaro e Francesco Bazzani. Tutti, secondo l'accusa, avrebbero funto da collegamenti fra i calciatori e gli scommettitori.

Gli ultimi due, in particolare, sarebbero coloro che i calciatori coinvolti nelle precedenti fasi dell'inchiesta avevano identificato come 'Mister X' e 'Mister Y'. In sostanza facevano da tramite tra alcuni dei club coinvolti direttamente e i gruppi di scommettitori proponendo veri e propri pacchetti di partite dai risultati già fissati.

Spadaro, sempre secondo l'accusa, sarebbe legato al giro dei 'bolognesi' di Giuseppe Signori mentre Francesco Bazzani avrebbe avuto collegamenti sia con i commercialisti dell'ex bomber della Nazionale, Bruni e Giannone (entrambi finiti in carcere in una delle precedenti fasi dell'inchiesta), sia con Almir Gegic, uno dei leader del gruppo degli zingari.

Cosimo Rinci è un amico di Spadaro e dirigente del Riccione, mentre Fabio Quadri è il factotum dello stesso Spadaro. Al gruppo viene contestata la manipolazione di 90 partite, tra A, B e Lega Pro, a partire dal 2009 sino all'ultimo campionato.

LE INTERCETTAZIONI - Il sistema era molto semplice: gli arrestati ricevevano informazioni sui risultati direttamente dei club e li smerciavano sul mercato nero delle scommesse dietro pagamento di tariffe elevatissime (fino a 600mila euro). Le intercettazioni avrebbero smascherato una serie di nomi eccellenti coinvolti nella rete, da presidenti e dirigenti fino a giocatori di Serie A.

GATTUSO E GLI ALTRI - Oltre agli arresti sono in corso al momento indagini e perquisizioni in diverse città italiane, e fra gli indagati sono finiti nomi di spicco fra cui quelli di Gattuso, Brocchi, Claudio Bellucci, Davide Bombardini, Leonardo Colucci, Nicola Mingazzini, Samuele Olivi e Lorenzo D'Anna. Ma si registra anche il coinvolgimento di un paio di giocatori ancora in attività: Claudio Terzi, già coinvolto in precedenza, del Palermo, e Fabrizio Grillo del Siena.

Per Brocchi e Gattuso l'accusa è di 'associazione a delinquere finalizzata alla truffa ed alla frode sportiva'. La Guardia di Finanza ha perquisito questa mattina una casa di proprietà dell'ex bandiera del Milan a Gallarate e nel pomeriggio ha proseguito con l'attuale abitazione. Gattuso e Brocchi avrebbero avuto rapporti con Bazzani, presente addirittura nel quartier generale rossonero a Milanello nel tentativo di manipolare alcuni incontri.

LE PARTITE - Circa 90 gli incontri finiti sotto la lente di ingrandimento. Tra i match ci sarebbero anche gare di Juventus, Inter e Milan. Bazzani, il cosiddetto 'Mister Y', avrebbe intrattenuto in particolare rapporti con giocatori di Milan e Lazio per la partita dell'1 febbraio 2011 finita poi 0-0, Chievo-Milan del 20 febbraio 2011 e Milan-Bari del 13 marzo dello stesso anno. Fra le partite sotto esame anche Lazio-Juventus 0-1 del 2011 e quattro match del 2013: Palermo-Inter 1-0, Palermo-Bologna 1-1, Pescara-Siena 2-3 e Parma-Atalanta 2-0.

Di seguito l'elenco delle gare di A sospette:

2010/2011
Bologna-Lazio del 23 gennaio 2011 (3-2)
Brescia-Chievo del 30 gennaio 2011 (0-3)
Milan-Lazio del primo febbraio 2011 (0-0)
Chievo-Napoli del 2 febbraio 2011( 2-0)
Cagliari-Chievo del 13 febbraio 2011 (4-1)
Chievo-Milan del 20 febbraio 2011 (1-2)
Brescia-Lecce del 27 febbraio 2011 (2-2)
Chievo-Parma del 6 marzo 2011 (1-1)
Milan-Bari del 13 marzo 2011 (1-1)
Lazio-Juve del 2 maggio 2011 (0-1)
Udinese-Lazio dell’8 maggio 2011 (2-1)
Milan-Cagliari del 14 maggio 2011 (4-1)
Sampdoria-Palermo del 15 maggio 2011 (1-2)

2012/2013
Palermo-Bologna del 13 aprile 2013 (1-1)
Pescara-Siena del 13 aprile 2013 (2-3)
Palermo-Inter del 28 aprile 2013 (1-0)
Parma-Atalanta del 5 maggio 2013 (2-0)

Sullo stesso argomento