thumbnail Ciao,

Prima proposta a cinque cerchi che vi offre Goal.com e primo colpo andato a segno. La nostra avventura a Londra 2012 non poteva iniziare nel modo migliore.

Oggi dedichiamo uno dei nostri spazi a raccontare l'emozionante esordio olimpico della sezione “Scommesse” di Goal. Dopo una serie di colpi sfiorati nei giorni scorsi, spesso e volentieri a causa di un solo errore (chi aveva giocato il sistema avrà comunque vinto), ieri siamo riusciti a portare a casa un tris di partite che sulla carta appariva semplice ma che all'atto pratico doveva scontrarsi con quelle che erano le aspettative di un torneo che all'esordio può sempre riservare sorprese.

Avevamo aperto la nostra “bolletta” virtuale con l'annuncio del successo della Gran Bretagna sulla Nuova Zelanda. Tra le tre quote proposte quella della vittoria delle padrone di casa era la più bassa e si presupponeva che le britanniche avessero vita facile e invece solo un colpo della Houghton nel secondo tempo ci ha permesso di portare a casa una vittoria sofferta.

Anche il secondo 1 in schedina è arrivato al termine di una gara combattuta. Il 2-0 con cui il Giappone campione del Mondo era andato al riposo contro il Canada grazie alle reti di Kawasumi e Miyama ci aveva fatto sperare in una situazione tranquilla minata invece dalla rete del definitivo 2-1 segnato dalla Tancredi a 34 minuti dalla fine che ci ha tolto tranquillità ma, per fortuna, non la speranza di portare a casa il successo nella nostra scommessa.

E un certo timore lo abbiamo avvertito anche quando gli Stati Uniti sono andati sotto per 0-2 dopo un quarto d'ora contro la Francia. Le americane non si sono perse d'animo e con un filotto siglato Wambach, Morgan, Lloyd e ancora Morgan hanno portato a casa il successo regalando anche a noi la gioia per una scommessa andata a buon fine.

E allora, continuate a seguire le scommesse olimpiche su Goal.com. Più tardi prepareremo per voi una terzina sul torneo maschile che inizia oggi.

Subito 60€ di scommesse gratuite con BETCLIC


Segui le scommesse di Goal.com su Twitter