thumbnail Ciao,

L'attaccante del Real Madrid è stato il migliore l'ultima stagione. Riviviamo in dieci momenti-chiave le prodezze di Cr7: dai derby di Madrid al Clasico contro il Barcellona.

Cristiano Ronaldo è stato protagonista di un anno straordinario sia con il Real Madrid che con il Portogallo e le sue sublimi prestazioni negli ultimi 12 mesi gli hanno permesso di aggiudicarsi il premio di Goal.com 50.

A livello di club ha trascinato il Real Madrid alla vittoria della sua prima Liga negli ultimi quattro anni, mentre con il Portogallo a Euro 2012 ha sfoderato grandi prestazioni contro Olanda e Repubblica Ceca, che resteranno a lungo nella memoria.

Goal.com ha messo insieme i 10 momenti più importanti della stagione della stella portoghese che gli hanno permesso di vincere il prestigioso premio davanti a Lionel Messi e Iker Casillas.

10. DOMINIO NEL DERBY DI MADRID 1


Ronaldo trasforma due rigori nella vittoria del Real Madrid del primo derby della stagione, il 26 novembre, permettendo alle Merengues di centrare la 13esima vittoria di fila.

La prestazione di Ronaldo è stata eccellente al di là delle sue reti segnate. L'assist servito a Angel Di Maria per il 2-1 del Real è stata una gemma, così come è stato sublime l'uno-due con Gonzalo Higuain nell'azione che ha portato al secondo rigore, trasformato da CR7 per il 4-1 finale.

9. ISPIRATO A LIONE


L'attaccante ha messo in mostra nel sue doti segnando una doppietta contro il Lione nella gara di Champions League dello scorso 2 Novembre, mandando il Real Madrid nella fase ad eliminazione diretta e raggiungendo le 100 marcature con la maglia delle Merengues.

Ronaldo ha raggiunto questo traguardo in soli 105 match, con una media spaventosa di 0.95 goal a partita sin da quando è approdato a Madrid dal Manchester United nel 2009. Il primo dei due goal contro il Lione è stata una punizione delle sue, mentre la seconda rete è arrivata su rigore.

8. 100 GOAL NELLA LIGA IN TEMPI RECORD


Segnando due reti contro la Real Sociedad a Marzo, Ronaldo è diventato il più veloce giocatore del Real Madrid a realizzare 100 reti nella Liga, raggiungendo il traguardo in sole 92 presenze con il club, 13 in meno del precedente record su 105 partite realizzato dal leggendario Ferenc Puskas negli anni Sessanta.

La doppietta di Ronaldo non gli ha permesso solo di centrare questo record individuale ma anche dato al Real un'importante vittoria, che ha consentito alle Merengues di mantenere sei punti di vantaggio sul Barcellona nella corsa al titolo, dopo i due pareggi consecutivi della squadra di Mourinho.

7. DOPPIETTA DECISIVA AL BENITO VILLAMARIN


Ronaldo ha mostrato le sua abilità realizzative segnando una doppietta di vitale importanza nel secondo tempo di un combattutissimo match in trasferta contro il Real Betis a Marzo. Con il punteggio fermo sull'1-1 Ronaldo ha dato il vantaggio alla propria squadra con una conclusione di puro istinto. Jefferson Montero pareggia i conti subito dopo ma il portoghese trova ancora la rete, permettendo alla sua squadra di portarsi momentaneamente sul +13 sul Barcellona.

6. SEGNA IL GOAL NUMERO 4000 AL BERNABEU


La strepitosa tripletta di Ronaldo lo scorso 12 febbraio, la sua tredicesima nella Liga e quattordicesima con il club, ha permesso al Real Madrid di battere 4-2 il Levante e di mantenere 10 punti di vantaggio sul Barcellona.

Il terzo dei suoi goal, un gran tiro dalla distanza, ha avuto anche un significato storico: è stato il 4000 goal segnato dal Real Madrid al Santiago Bernabeu sin da quando lo stadio è stato inaugurato nel Dicembre del 1947.

5. ANNIENTA LA REPUBBLICA CECA


Nei quarti di finale di Euro 2012 contro la Repubblica Ceca Cristiano Ronaldo si è esibito in una prestazione straordinaria. Il portoghese ha colpito due volte il palo, poi ha sbloccato la gara negli ultimi minuti con un colpo di testa perentorio. Il suo goal è risultato decisivo per portare il Portogallo in semifinale.

Lo show contro i cechi è arrivato a pochi giorni di distanza da un’altra grande prestazione, contro l’Olanda, nell’ultima partita del fase a gruppi. Un inizio di torneo deludente però aveva fatto storcere il naso a parecchie persone: il ragazzo tiene davvero alla squadra del suo Paese? Anche i più critici si sono dovuti ricredere dopo lo spettacolo contro la squadra di Bilek.

4. DOMINIO NEL DERBY DI MADRID 2


Con il Barcellona alle calcagna, il Real Madrid doveva vincere a tutti i costi contro l’Atletico nel derby di ritorno del Vicente Calderon. Missione compiuta grazie a Cristiano Ronaldo. Con classe.

L’attaccante portoghese è stato imprendibile per tutta la gara. Prima ha aperto le marcature con un calcio di rigore a dir poco irriverente – il suo cinquantesimo centro tra tutte le competizioni – poi è andato ancora a segno con un sublime tiro dalla distanza a venti minuti dalla fine. Ma non finisce qui: la tripletta è arrivata su un altro rigore, realizzato con freddezza, dopo l’atterramento di Gonzalo Higuain in area.

Questa grande vittoria ha permesso al Real di conservare quattro punti di vantaggio in testa alla classifica sul Barça di Guardiola, a dieci giorni dal decisivo Clasico del Camp Nou.

3. NESSUN GOALEADOR COME LUI NELLA LIGA


Nell’ultima giornata di campionato contro il Maiorca, l’ennesimo goal in campionato di Ronaldo non è servito soltanto a consolidare la marcia del Real Madrid verso il titolo. Cristiano ha infranto l’ennesimo record. Con la rete alla squadra di Joaquin Caparros il portoghese è diventato il primo giocatore nella storia della Liga a segnare contro tutte le formazioni del massimo campionato spagnolo nel corso di una stagione.

Il suo acuto, inoltre, ha permesso alla ‘Casablanca’ di chiudere il campionato in bellezza: cento punti in classifica. Battuto il precedente primato di novantanove detenuto dal Barcellona edizione 2009-2010.

2. DISTRUGGE L'OLANDA CON UNA DOPPIETTA


Nell’ultima partita del Portogallo nella fase a gironi dell’Europeo, quando serviva il miglior Ronaldo,  l’attaccante del Real non ha deluso le attese. Inizio di torneo deludente? Contro l’Olanda è stato uno show: due goal, due pali e una serie impressionante di grandi giocate in quella che resta senza dubbio la migliore partita del lusitano con la maglia della sua nazionale.

La squadra di Bert van Marwijk non ha potuto nulla contro la potenza e la giornata di grazia di Cristiano, autore di due belle reti sul finire di entrambi i tempi di gioco. Niente, davvero niente da fare per l’Olanda: il Portogallo è uscito indenne dal ‘Gruppo della morte’ grazie al suo miglior talento. Nei quarti di finale contro la Repubblica Ceca, come detto, Ronaldo poi avrebbe sfoderato un’altra grande prestazione.

1. AMMUTOLISCE IL CAMP NOU


Nella partita più importante della stagione del Real Madrid, il Clasico di aprile contro il Barcellona, non è affatto una sorpresa che la stella delle Merengues sia stato l’assoluto protagonista.

La firma di Cristiano Ronaldo sull’incontro è arrivata, puntale, al 73’ minuto permettendo ai ragazzi di Mourinho di strappare tre punti  importantissimi contro i grandi rivali del Barça. Controllato un passaggio filtrante di Mesut Ozil il portoghese è scattato verso la porta, ha evitato il portiere avversario e depositato il pallone in rete.

Quella vittoria ha rappresentato un passo in avanti verso il titolo fondamentale per il Real Madrid, capace di staccare il Barcellona di ben sette punti in classifica a quattro giornate dalla fine . Poi il vantaggio sarebbe salito a nove lunghezze al termine della stagione, ma chiunque, nel ricordare questo titolo, non potrà non pensare alla rete decisiva di Ronaldo.

Sullo stesso argomento