thumbnail Ciao,

Il goal non è arrivato, ma la prima di Destro in azzurro è stata più che buona: "Sono contento della mia prestazione, ho cercato di fare quello che mi ha chiesto Prandelli"

L'attaccante che la Roma ha acquistato quest'estate spende elogi per Zdenek Zeman: "Con lui in pochi giorni ho imparato e lavorato tantissimo, spero in una grande annata".

Il goal non è arrivato, ma Mattia Destro è stato sicuramente il migliore in campo degli azzurri nella gara amichevole fra Inghilterra e Italia persa 2-1. L’attaccante della Roma, all’esordio nella Nazionale maggiore, ha parlato dopo la partita ai microfoni di ‘Rai Sport’.

“C’è il rammarico per il ko, – ha affermato – oggi volevamo vincere. A livello personale sono contento della mia prestazione, ho cercato di fare quello che mi ha chiesto Prandelli”.

La punta giallorossa non è stata condizionata sul campo dal fatto che si trattava del suo debutto. “E’ stata una grande emozione, – ha ammesso – ma in campo ho pensato solo a dare il massimo. Siamo dispiaciuti per il risultato, speriamo di fare bene nelle prossime gare”.

Il discorso si è poi spostato sulla squadra giallorossa. “Con Zeman in pochi giorni ho imparato e lavorato tantissimo – ha spiegato il centravanti – spero in una grande annata alla Roma. Quanti goal posso segnare? Spero di farne tanti, soprattutto con un tecnico come il nostro che favorisce il gioco degli attaccanti”.

Chiusura sul mercato e sulla scelta della squadra giallorossa. “All'inizio dello scorso campionato, non credevo di poter diventare un uomo mercato. – ha sottolineato – Scegliere la Roma è stato facile, quello al Siena è stato il primo anno che ho fatto qualcosa di importante in Serie A e sono felice di essere approdato in una grande piazza”.



Sullo stesso argomento