thumbnail Ciao,

L'attaccante azzurro è stato decisivo ai fini della qualificazione in finale della Nazionale. Con una doppietta ha dimostrato tutta la propria classe: e ora sotto con la Spagna!

Lo avevamo aspettato, atteso con impazienza dopo un inizio sottotono, e lui nella partita più importante finora dell’Europeo ci ha ripagato. Mario Balotelli ha stesso la Germania da solo. Due goal per schiantare i tedeschi considerati alla vigilia i favoriti insieme alla Spagna. Invece Super Mario ha impiegato appena 36’ per rimandare a casa la corazzata teutonica. Alla viglia una partita considerata impossibile che grazie a lui diventa una manifestazione di superiorità.

Davanti al suo strapotere i difensori tedeschi si sono dimostrati impotenti: Balotelli ha segnato di testa e di piede evidenziando un bagaglio tecnico completo. Il primo goal di testa al 20’ sovrastando un Badstuber spaesato. Al 39’ una rete di furbizia e potenza: bravo a sfruttare il movimento sbagliato di Lahm, ha tirato un missile terra-aria verso la porta di Neuer. Il portiere tedesco, considerato fra i  migliori d’Europa, ha potuto solo guardare la palla entrare nel sacco.


Con 3 reti all'attivo, Balotelli è capocannoniere di Euro 2012
Adesso SuperMario può anche lottare anche per il titolo di capocannoniere degli Europei. Da solo ha messo in scacco l’intera difesa teutonica, incapace di fermarlo. Ogni volta che puntava l’uomo, Mario e’ sempre riuscito ad andare via. Balotelli si è rivelato in tutta la sua bravura in un match importantissimo. Come i veri campioni che proprio nelle partite fondamentale tirano fuori il meglio di sè. Definire Balotelli un campione è ancora presto, ma questa potrebbe essere una tappa fondamentale della sua carriera. Ha realizzato due splendidi goal con cui ha steso la Germania e finalmente ha esultato, ha mostrato i muscoli dopo la seconda rete per dimostrare la sua forza. Balotelli per una volta ha giocato un match perfetto, niente sciocchezze, massima concentrazione e freddezza sotto porta.

Super Mario non ha sbagliato niente, ogni volta che toccava palla per Neuer era un pericolo. E’ uscito nella ripresa per un problema al polpaccio, anche se lui sarebbe voluto rimanere in campo anche perchè la Germania si stava sbilanciando e Super Mario sentiva che avrebbe avuto la chance di infilare una storica tripletta. Solo Sergio Conceicao è riuscito a realizzare una tripletta contro i tedeschi, nel 2000.

Ma Balotelli deve guardare avanti, dopo questa prova anche la sfida contro la Spagna diventa possibile. Dopo aver steso la Germania, Mario sarà l’osservato speciale in finale, un’altra chance per dimostrare il proprio potenziale. Dopo una prestazione del genere Balotelli spera di stendere anche i campioni del Mondo e di Europa per rifarsi di quella incredibile palla goal sprecata contro gli iberici nel primo match di questo Europeo. Da allora Super Mario e’ cresciuto tantissimo, un goal in finale sarebbe la consacrazione definitiva.

Segui Vittorio Campanile su

Sullo stesso argomento