thumbnail Ciao,

Il ct della Nazionale dei Tre Leoni: "Sara' importante controllare la gara perche' se l'Italia ha la possibilita' di prendere in mano il gioco per noi la notte sara' lunga..."

"Giocare all'Italiana? Non so cosa significa". Guai a dire che l'Inghilterra gioca un calcio difensivo, Roy Hodgson difende l'identità della sua Nazionale e la paternità delle proprie idee calcistiche alla vigilia dell'attesissimo quarto di finale contro l'Italia: "Dovete spiegarmi quali qualita' una squadra inglese deve avere per diventare italiana", ha dichiarato in conferenza stampa.

Meglio soffermarsi sull'avversario di domani, la Nazionale di Prandelli: "Siamo impressionati come tutti dall'Italia. Prandelli sta facendo un buon lavoro. La squadra e' un mix di giocatori di esperienza e di giovani. Per noi e' importante trovare la miglior forma. Sara' altrettanto importante controllare la gara perche' se l'Italia ha la possibilita' di prendere in mano il gioco per noi la notte sara' lunga. Questi match sono diversi rispetto a quelli della fase a gironi e vanno affrontati diversamente".

Hodgson conta di sfatare il 'tabù-Italia': "Abbiamo una statistica non favorevole con gli azzurri ma le statistiche sono fatte per esser ribaltate. Dobbiamo invertire il pronostico e la tradizione, sara' il campo a decidere chi e' il migliore".

Il ct inglese punta forte su Rooney: "Abbiamo giocato senza di lui nelle prime due gare, Wayne e' uno dei migliori giocatori che posso mettere in campo".

Sullo stesso argomento