thumbnail Ciao,

La Nazionale affronta la squadra inglese nei quarti di finale dell'Europeo. Il c.t. rassicura i suoi e suona la carica: "Ci faremo trovare pronti". Motta recuperato, Balo dal 1'?

Attenzione all’Inghilterra. Il c.t. della Nazionale Cesare Prandelli non si fida della squadra inglese. Non giocano in maniera spettacolare? Poco importa. Sono maledettamente solidi: “Li abbiamo studiati bene durante l’anno. Mettono in campo grande agonismo e intensità. Se li affronteremo con queste armi, aggiunte alle nostre, potremo giocarcela alla pari. Senza paura”. L’attacco segna col contagocce ma la qualità è dalla nostra parte. Nessun dubbio sulla formazione che scenderà in campo.

Italia-Inghilterra profuma di storia del calcio. Domenica sera sarà la partita più importante della carriera del nostro commissario tecnico fino a questo momento. A Prandelli non tremano le gambe. E questo non dovrà succedere nemmeno ai giocatori azzurri:

Ci faremo trovare pronti. I ragazzi aspettano da tempo un appuntamento simile, una sfida che si sogna da piccolini. Se avremo la concentrazione giusta non falliremo. Fisicamente stiamo abbastanza bene, anche se forse c’è da migliorare qualcosa nello scatto breve. In ogni caso è la squadra che deve imparare a gestirsi meglio”.

L’attacco azzurro non ha segnato molto e sta incontrando diverse difficoltà a sfondare. L’Inghilterra dal canto suo ha un bomber mondiale come Rooney“Non abbiamo fatto molti goal, è vero, però abbiamo molta qualità. Dobbiamo sfruttarla nel modo giusto” spiega l'allenatore azzurro nella conferenza stampa della vigilia.

Prando non ha dubbi tattici o di formazione. Non ha ancora comunicato le sue scelte alla squadra, ma nella testa del c.t. è tutto chiaro: “3-5-2 o 4-3-1-2, io ho già deciso. Balotelli titolare? Non comunico la formazione oggi, lo farò solo nel giorno della gara. Non ho detto niente a nessuno, calciatori compresi, ma qualcosa i ragazzi lo avranno capito negli ultimi allenamenti... Thiago Motta sta benino, può giocare. Anche se ha qualche problema fisico è recuperabile. Deciderò nelle prossime ore”.

Nazionale in crescita? E’ quello che ci auguriamo. Dopo la bella prestazione contro la Spagna sono seguite due gare così così però. Prandelli guarda oltre: “Ho buone sensazioni per la sfida contro l’Inghilterra. Al di là di questo, credo che questa squadra a breve sia in grado di fare un vero salto di qualità. Manca poco, siamo sulla buona strada per entrare nell’elite delle formazioni europee. Guadagniamo terreno dopo un periodo complicato. Sfide come quella di domenica servono per crescere ancora”.

Sullo stesso argomento