thumbnail Ciao,

Indolenzimento muscolare, intanto, per Thiago Motta. In preallarme c'è Riccardo Montolivo, mentre nelle gerarchie prandelline Nocerino è solo il terzo incomodo.

Vigilia di Italia-Inghilterra, vigilia tra due squadra che vogliono tornare a trionfare. Gli inglesi, certo, non vedono quella luce di gloria (unica) da più di quarant'anni, mentre gli azzurri solamente da sei. Domani, a Kiev, tutto questo però non importerà.

Non sarà solo la sfida di Manchester tra Balotelli e Rooney, ma anche quella sulla fascia tra Johnson e Milner. Corsia esterna che potrebbe dire molto durante i 90', garanzia di successo se dominata a dovere. Sarà anche De Rossi contro Gerrard, con il primo che si è sempre ispirato al secondo e il centrocaampista del Liverpool a stimare il giallorosso.

Indolenzimento muscolare, intanto, per Thiago Motta. In preallarme c'è Riccardo Montolivo, mentre nelle gerarchie prandelline Nocerino è solo il terzo incomodo. Se dovesse recupeare il giocatore del PSG, però, il ct non avrebbe dubbi su chi far affidamento.

Da parte sua Prandelli potrà affidarsi a diverse certezze, come riporta il 'Corriere dello Sport'. Buffon è il secondo portiere meno battuto dell'europeo, Barzagli ha dimostrato la sua forza nell'ultima gara e al suo fianco Bonucci sembra un giocatore diverso. Balzaretti è un cavallone sulla fascia, Pirlo difficilmente sbaglia due partite di seguito. De Rossi è fino ad ora uno dei migliori assoluti dell'Europeo, Balotelli s'è sbloccato. Basterà?

Sullo stesso argomento