thumbnail Ciao,

'Botta e risposta' in casa Croazia tra l'attaccante e il ct sulla sua esclusione dopo l'infortunio patito in amichevole alla vigilia della partenza per Polonia e Ucraina.

In casa Croazia, più del secondo impegno contro l'Italia, tiene banco la polemica tra Ivica Olic e il ct Slaven Bilic. L'attaccante del Bayern Monaco, rimasto fuori dalla lista dei 23 per gli Europei dopo l'infortunio patito in amichevole contro la Norvegia alla vigilia della partenza per Polonia e Ucraina, ha puntato il dito contro il selezionatore.

"Sono guarito e non ho problemi - assicura Olic ai media croati dando il via al 'botta e risposta' con il proprio allenatore - Se il commissario tecnico avesse aspettato, sarei stato disponibile per scendere in campo contro l'Italia".

Un'accusa, che Bilic ha subito rispedito al mittente: "Non so come Olic faccia a dire questo - ha spiegato - Era evidente che dopo la diagnosi non sarebbe stato disponibile per poter giocare la fase a gironi, quello maggiormente dispiaciuto del fatto che non possa partecipare agli Europei è il sottoscritto".

Sullo stesso argomento