thumbnail Ciao,

"Il problema è che non è stato innaffiato a sufficienza, per questo non siamo riusciti a far circolare palla in maniera fluida", ha commentato Xavi.

Il pareggio contro la Spagna all'esordio a Euro 2012 ha soddisfatto Prandelli e gli Azzurri. Soddisfatti tutto sommato anche gli spagnoli, anche se qualche rammarico lo manifestano e non tanto per le occasioni da goal non concretizzate.

Oggetto delle lamentele iberiche, infatti, è il terreno di gioco dello stadio di Danzica... "Il campo non era stato bagnato a sufficienza - ha commentato il Ct spagnolo Del Bosque - e questo non è una buona cosa per il calcio e per lo spettacolo. Se il terreno fosse stato più veloce, avremmo visto una partita più bella".

Anche Xavi è dello stesso avviso del suo tecnico: "Il campo non era in buone condizioni e questo ci ha danneggiato. Il problema è che non è stato innaffiato a sufficienza, per questo non siamo riusciti a far circolare palla in maniera fluida".

"E' una vergogna che al giorno d'oggi si debba ancora giocare su campi del genere", è stato invece il rabbioso commento di Fabregas. Per Iniesta, invece: "Il terreno era in condizioni disastrose. Era incredibilmente asciutto e questo fatto non permette una buona circolazione di palla".

Sullo stesso argomento