thumbnail Ciao,

"Ho avuto molti infortuni e non ho potuto allenarmi come avrei voluto. Per fortuna, ho potuto chiudere l'annata in maniera positiva e ho ritrovato la fiducia".

C'è chi predica prudenza, chi fa riti scaramantici. E chi, invece, come Pedro, che non ha alcun dubbio: la sua Spagna è la favorita a Euro 2012, nessun se e nessun ma. Del resto le 'Furie Rosse' sono i Campioni del Mondo e d'Europa in carica.

"Abbiamo sempre dovuto fare i conti con la pressione, visto che abbiamo i migliori giocatori del mondo" afferma l'esterno del Barcellona in conferenza stampa a Gniewino. "Siamo i grandi favoriti, ma sappiamo altrettanto bene che la strada sarà lunga. In questo torneo dobbiamo fare un passo alla volta".

E dire che, causa infortuni, avrebbe potuto saltare il torneo: "Ho avuto molti infortuni e non ho potuto allenarmi come avrei voluto. Per fortuna, ho potuto chiudere l'annata in maniera positiva e ho ritrovato la fiducia. Ora devo solo allenarmi al massimo. Sono in buone condizioni e questo è importante. Poi, sarà il ct a decidere se posso dare il mio contributo".

Nella rosa di Del Bosque non ci sarà l'infortunato David Villa: "E' un giocatore importantissimo, come dimostrano tutti i goal che segnato. Ora, dobbiamo fare tutti uno sforzo supplementare". Esordio domenica, a Danzica, contro l'Italia.

Sullo stesso argomento