thumbnail Ciao,

"I diecimila che ieri sera hanno assistito al nostro allenamento ci hanno dato nuovo entusiasmo dopo una settimana non facile per i tanti attacchi più o meno giusti subiti".

Mancano solo quattro giorni, poi partirà l'Europeo 2011 dell'Italia. La Nazionale di Cesare Prandelli, dopo la scoppola russa di settimana scorsa, i problemi fisici, le tragedie italiane e gli scandali di Scommessopoli, arriva a pezzi alla prima sfida della manifestazione.

Nessuna paura, però, in vista della Spagna: "Dovranno temerci" ha affermato Giorgio Chiellini. La forza è arrivata dalla folla di tifosi: "I diecimila che ieri sera hanno assistito al nostro allenamento ci hanno dato nuovo entusiasmo dopo una settimana non facile per i tanti attacchi più o meno giusti che abbiamo dovuto subire".

Solo fiducia dunque, visto che la rappresentativa azzurra è "brava a isolarsci e a pensare solo al campo. Io sto bene e da giorni mi sto allenando con il gruppo. C'è grande voglia di iniziare l'avventura. La gara con la Spagna è la dimostrazione che forse l'Europeo è più difficile del Mondiale".

Per battere in campioni in carica servirà "la prova di un grande collettivo, è necessario aiutarsi e bisogna cercare non solo di difendersi, ma anche di imporre il nostro gioco, fatto di possesso palla e di attacco degli spazi".

Sullo stesso argomento