thumbnail Ciao,

L'allenatore dei lusitani prolunga di due anni il proprio rapporto con la Federcalcio portoghese, cercherà di portare Cristiano Ronaldo e compagni in Brasile nel Mondiale del 2014

In attesa di preparare al meglio l’Europeo in Polonia e Ucraina, Paulo Bento, commissario tecnico del Portogallo, si toglie la soddisfazione di prolungare il contratto che lo lega alla Federazione portoghese. Il tecnico 42enne, infatti, allenerà Cristiano Ronaldo e compagni per altri due anni, arrivando fino al Mondiale del 2014 che si svolgerà in Brasile.

Bento, sulla panchina del Portogallo dal settembre del 2010, era in scadenza di contratto e sembrava destinato ad affrontare Euro 2012 senza conoscere il proprio futuro.

Non di questo avviso, invece, la Federcalcio portoghese, che ha inteso dargli fiducia proprio a pochi giorni dall’inizio della rassegna continentale, che vedrà i lusitani alle prese con un cammino tutt’altro che semplice.

Inserita nel girone B, infatti, la squadra portoghese dovrà affrontare Germania, Danimarca e Olanda, tre ostacoli terribili sul cammino verso i quarti di finale.

In precedenza, per qualificarsi a Euro 2012 il Portogallo aveva dovuto superare gli spareggi contro la Bosnia-Erzegovina, dopo aver chiuso il girone di qualificazione alle spalle della Danimarca.

Bento, che in carriera ha allenato anche lo Sporting Clube de Portugal, diramerà le convocazioni per Euro 2012 il prossimo 14 maggio. Prima dell’esordio fissato a Leopoli contro la Germania il prossimo 9 giugno, il Portogallo disputerà due gare amichevoli, contro la Macedonia il 26 maggio allo Estadio Municipal de Leiria e contro la Turchia il 2 giugno all'Estadio do Sport Lisboa e Benfica.

Sullo stesso argomento